In Evidenza
22/11/2019 - BMW Serie 1
Rivoluzione anteriore
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Una volta erano loro, le così dette ammiraglie, il fiore all’occhiello di un marchio, la massima espressione tecnologica. Naturalmente esistono ancora ma le cose sono cambiate. Decisamente. L’avanguardia tecnologica ha mutato alveolo e anziché scorrere dall’alto, parte dal basso. L’esempio definitivo arriva dalla nuova Bmw Serie 1 che consacra il cambio di direzione.

La chiamano “entry level”, oppure auto di accesso al mondo Bmw. Non lasciatevi ingannare dalle definizioni perché di contenuto, rispetto alla gamma di Monaco, Serie 1 ha solo le dimensioni. Per il resto, tutto il resto, è una vetrina di sistemi elettronici e tecnologie di ultima generazione, una piattaforma sperimentale, una porta sul futuro.

La nuova Serie 1 è costruita sulla piattaforma Bmw a ruote motrici anteriori, addio quindi alla trazione posteriore. Ma quello che per alcuni può essere motivo di scandalo, alla prova dei fatti si rivela la scelta giusta. Il piacere della tipica guida sportiva dell’elica bavarese viene salvaguardato dal sistema Arb che simula la presenza di un differenziale autobloccante meccanico e interviene anche sull’erogazione della potenza attraverso la centralina del motore. Il motore trasversale, poi, permette più spazio all’interno a beneficio sia degli occupanti che dello spazio di carico, che non guasta.

A proiettare Serie 1 in una nuova era è il Bmw Live Cockpit Professional. L’impianto multimediale passa attraverso un raffinato schermo da 10,25 pollici, in grado di personalizzare le funzionalità preferite.  La scheda Sim interna, invece, consente di accedere ai tanti servizi on line offerti da Bmw.

La vera rivoluzione è data dunque dall’interazione uomo-vettura. Si può letteralmente dialogare con Serie 1, in ogni modo; parlandole, semplicemente, oppure toccando direttamente lo schermo, o, ancora, attraverso comandi gestuali. E come se non bastasse entra in gioco lo smartphone per essere sempre connessi con la vettura, impostare le funzioni, il navigatore e perfino… aprirla. La chiave? Obsoleta !

Nuova Serie 1 è in vendita con due motorizzazioni benzina, 1.5 da 140 cv e 2.0 da 306 cv, e tre Diesel 1.5 da 116 cv e  2.0  da 150 e 190 cv. Le due versioni più potenti sono disponibili soltanto con cambio automatico a otto rapporti e trazione integrale. Infine la gamma dei prezzi: si va da 28.100 euro a 47.150.

A Cura di: