Novità
19/05/2015 - Chevrolet Camaro
Debutta con il 2.0 litri turbo 4 cilindri
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

 

 

Anche la Chevrolet Camaro si rinnova per competere con le altre due muscle car americane per eccellenza: Ford Mustang e Dodge Challenger. La sesta generazione porta modifiche profonde e novità tecnologiche a tutto campo: a partire da un nuovo telaio più leggero e resistente e l’introduzione di un inedito propulsore.

La novità è proprio il 2.0 turbo 4 cilindri da 279 cv e 400 Nm di coppia già disponibili a 2100 giri/minuto per la versione LT che le permette uno scatto da 0 a 100 km/h in 6 secondi netti con consumi mai visti per una Camaro: infatti riesce a sfiorare i 13 km/litro.

Il nuovo motore rappresenta una vera rivoluzione dopo 48 anni di storia del modello e vuole essere una risposta diretta alla Ford Mustang equipaggiata con il 4 cilindri 2.3 litri EcoBoost.
L’inedito 2.0 turbo sarà affiancata dal nuovo V6 aspirato 3.6 litri da 340 cv e 384 Nm di coppia e dal V8 LT1 6.2 litri, sempre aspirato, da ben 461 cv e 617 Nm di coppia per la versione SS, la più potente Camaro di serie mai prodotta. Tutti i propulsori sono gestibili attraverso il cambio manuale a 6 marce o con il cambio automatico a 8 rapporti mentre per gli aspirati è presente la funzione Active Fuel Management che disattiva due cilindri quando non si ha l’esigenza di utilizzare tutta la potenza del motore, risparmiando sul consumo di carburante.

Grazie all’ampio utilizzo di leghe in alluminio il telaio viene alleggerito di ben 90 kg rispetto al modello precedente mentre la rigidità strutturale aumenta del 28%. Con questi interventi e con una lunghezza inferiore rispetto alla quinta generazione, la nuova Camaro risulta essere, oltre che più potente, anche più agile tra le curve, ribattezzata già da molti come la migliore Camaro di sempre. Basti pensare che solo grazie alle inedite sospensioni posteriori a cinque bracci la vettura perde 12 kg mentre per l’anteriore troviamo il classico schema McPherson multibraccio.

Anche l’interno della Camaro si rinnova, ora più moderno e confortevole con uno schermo touchscreen da 8 pollici nel mezzo della plancia, una illuminazione a Led per l’abitacolo e un nuovo selettore di modalità di guida “Drive Mode Selector” impostabile su: Neve – Ghiaccio, Tour, Sport e Track; quest’ultima modalità disponibile solo per la versione SS. Sempre per la SS è possibile installare anche le sospensioni “Magnetic Drive Control”, che modificano attivamente gli ammortizzatori rispetto alla dinamica di guida, e l’impianto frenante maggiorato Brembo da 345 mm all’anteriore e 338 al posteriore.

Infine sarà sicuramente prodotta una versione a cielo aperto della Camaro mentre non si ha ancora nessuna notizia riguardo alla commercializzazione in Europa.

 

 

A Cura di:
Guarda la fotogallery