Novità
22/11/2019 - Ford Ranger Raptor
La trasformazione del Ranger
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Baja 1.000. Gli amanti del fuoristrada sanno bene di che si tratta. La più estenuante gara di Rally lungo la penisola messicana della Baja California. Uno degli eventi fuori strada più prestigiosi al mondo. Per superare una prova del genere doti umane e veicoli normali non bastano, bisogna spingersi oltre. Ci vuole qualcosa di straordinario. Per vincere, Ford Performance ha messo mano al re dei Pick-up, il famoso F150, trasformandolo in una sorta di macchina indistruttibile. Raptor, è questo il vibrante suffisso scelto per identificarlo, ben presto divenuto sinonimo di forza e concetti estremi applicati alla meccanica.

Oggi, Raptor non è più soltanto uno dei tanti miti americani. Arriva anche in Europa e in Italia. A trasformarsi in “rapace” tocca al Ranger, la versione europea del mitico Ford 150. La carreggiata si allarga di 15 cm. L’altezza minima raggiunge i 28 cm da terra, il telaio, più vicino a quello di un carro armato che di una vettura, è composto da acciai ad alta resistenza e acciai basso-legati.

Intervento fondamentale anche sulle sospensioni con ammortizzatori Fox, pistoni da 63,5 mm e corsa aumentata del 32% all’anteriore e 18% al posteriore. Il sottoscocca è stato praticamente blindato grazie ad una piastra protettiva in acciaio ad alta resistenza dello spessore di 2,3 mm.

Si sale e si esce dai peggiori dislivelli grazie ad un angolo di attacco di 32,5 gradi e angoli di rampa ed uscita di 24 gradi  sfruttando i 500 Newtonmetro di coppia resi disponibili dal motore turbodiesel Ecoblu di 2 litri. Perfino gli pneumatici BF Goodrich sono stati sviluppati appositamente per questo mezzo.

Il Terrain Management System permette di configurare Ranger Raptor secondo sei scenari di utilizzo diverso, compreso quello più estremo. Quel tasto con su scritto, e non a caso, “Baja” che avrebbe fatto comodo a James Bond in 007.

A Safe-Drive non è stato possibile spingersi fino a tanto, anche se le doti di Ranger Raptor sono state messe a dura prova tra i boschi delle Prealpi. Un percorso apparso impegnativo durante la ricognizione che Raptor, una volta alla guida, si è bevuto come un bicchier d’acqua.

In Italia, la normativa miope, anacronistica e penalizzante che obbliga a omologare i pick-up unicamente come veicoli commerciali destinati al lavoro, non ha impedito a Ford Ranger di raggiungere volumi di vendita soddisfacenti ed imporsi come leader di mercato, distaccando la concorrenza. C’è da prevedere il successo anche della versione Raptor, del resto pensata per chi è abituato a superare qualsiasi ostacolo.

A Cura di: