Novità
03/07/2020 - Honda, la Jazz cambia musica
Arriva la Crosstar
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Siete automobilisti che ambiscono unire l’utile al dilettevole? Un motore a benzina a due propulsori elettrici? Avere tanto spazio in dimensioni minimaliste? Spendere per la nuova auto una cifra inferiore ai 20mila euro? Allora state in guardia, l’auto dei vostri sogni sta per arrivare sul mercato italiano.

Si chiama Honda Jazz, una city car monovolume, e l’evoluzione del suo stile è diventata un caso di scuola. Per la nuova generazione, destinata a ripetere il successo delle precedenti, oltre alla bellezza, il diktat dato ai progettisti giapponesi è stato definire e sfruttare ogni centimetro cubo di spazio nell’abitacolo e nel baule. E così è stato, con sagacia, con astuzia e facendo ricorso al concetto giapponese chiamato “Yoo no bi”, che incrementa la bellezza negli oggetti di uso quotidiano, li perfeziona e li rende ergonomicamente soddisfacenti. “In questo modo abbiamo sviluppato questo modello come un oggetto capace di rendere più ricca la vita di chi quotidianamente la usa”, ha spiegato Takeki Tanaka, il supervisore del progetto Honda Jazz.

Oltre a una spiccata personalità, frutto di linee tanto elaborate e complesse da risultare subito familiari, la nuova Jazz nasce da uno schema che aumenta la sicurezza grazie all’utilizzo di acciai speciali e dell’airbag anteriore frontale. Inoltre incrementa notevolmente il comfort, introduce nuove tecnologie di info-intrattenimento, tra cui l’assistente personale Honda e l’app My Honda plus che permettono a guidatore e passeggeri di restare sempre connessi, e una telecamera grandangolare ad alta definizione.

Un’altra importante novità viene dal fatto che Jazz si sdoppia. Alla monovolume compatta, infatti, si affianca la nuova variante Jazz Crosstar, che trae ispirazione dai Suv ed è destinata a chi ha uno stile di vita più dinamico. Più alta dal suolo, si riconosce per l’aggressiva calandra frontale, dai paracolpi laterali in plastica nera, dai mancorrenti sul tetto. I cerchi in lega, poi, sfoggiano un particolare design circolare che amplifica la sensazione di stabilità dell’auto.

Il punto di forza della Jazz reinventata e della Crosstar rimane il sofisticato gruppo propulsore ibrido, l’unico venduto in Europa. Un sistema che attinge alle esperienze della casa giapponese in Formula 1 e abbina due motori elettrici a un sobrio e moderno quattro cilindri a benzina da 1.5 litri, a una batteria agli ioni di litio e a un perfezionato cambio automatico a variazione continua.

In totale, i tre motori erogano 109 cv di potenza e 283 Newtonmetro di coppia e permettono alla nuova Jazz di raggiungere i 100 km/h in 9,4 secondi e una velocità massima di 175 km/h. Un’abbinata elettrico-benzina in grado di assicurare sensazioni di guida sorprendenti in città, nei viaggi extraurbani o a velocità di crociera in autostrada. L’efficiente sistema ibrido produce ridotte emissioni di CO2, a partire da 102 g/km, e con un litro di verde si possono percorrere quasi 23 km.

Il powertrain offre tre diverse modalità di guida. In Ev Drive la batteria agli ioni di litio alimenta direttamente il propulsore elettrico; in Hybrid Drive il motore benzina fornisce il moto al generatore elettrico che a sua volta fornisce energia al motore elettrico; in Engine Drive il motore termico trasferisce coppia direttamente alle ruote.

Al lancio Jazz gode di una promozione che fissa il prezzo di partenza a 19.900 euro e prevede 8 anni di garanzia e l’assistenza stradale a chilometraggio illimitato e di diverse forme di finanziamento, prima rata dal 2021, tasso agevolato e possibilità di riacquisto da parte della concessionaria dopo 3-4 anni.

 

A Cura di: