Novità
21/02/2017 - Jeep Grand Cherokee
si moltiplica per tre
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Il 2017 sarà un anno con almeno due spettacolari colpi di scena per Jeep, il lancio in questi giorni della Grand Cherokee, che si è rifatta il look, e, più avanti, al salone di Ginevra il debutto europeo della Compass, un’off-road strategica per i paesi europei, perché ha dimensioni medie e prezzi adeguati a entrare a far parte di un segmento di mercato, il C, che vale il 38 per cento delle immatricolazioni in Europa.

La grande novità di Grand Cherokee è  riuscire finalmente a mostrare tutto il suo potenziale attraverso tre anime diverse.

La Summit è la versione borghese, raffinata ed elegante, destinata ai manager, alle persone di successo che la usano per i lunghi viaggi sfidando la pioggia, la neve, il gelo, il sole.

La Srt è fatta apposta per i gentleman drive, per chi anche da una Suv pretende sempre prestazioni estreme, come se fossero al volante di una granturismo a ruote molto alte.

La Trailhawk è stata disegnata su misura per chi ama qualunque sfida a quattroruote e ha ottenuto il trail rated, alla fine di una lunga serie di test effettuati sul campo e in tutte le condizioni, anche quelli quasi impossibili.

Una Suv che sembra una navicella spaziale per tutti i sistemi di sicurezza, protezione, intrattenimento, informazioni con cui è equipaggiata. A contarli tutti si deve andare oltra il settanta. Ci sono, per citarne solo qualcuno, l’avvertimento del superamento della linea di corsia, il parcheggio automatico parallelo e perpendicolare, la telecamera che mostra in fuoristrada gli ostacoli che si trovano intorno alla vettura, un display a sfioramento da 8,4 pollici schermate per la guida fuoristrada, un sistema 4×4 di ripartizione della trazione che non fa mai perdere il grip.

Grand Cherokee è riuscita a conquistare in Italia nel 2016 più di 2.200 clienti privati e flotte. La svolta per il marchio Jeep avvenne nel 2011, con il lancio della quarta generazione, quella scelta da Barack Obama come auto presidenziale, che è diventata il simbolo della rinascita del brand sotto il controllo del gruppo Fca.

A Cura di:
Guarda la fotogallery