Novità
21/02/2017
Kia Stinger
V6 a trazione posteriore
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Arriva Stinger, la vettura più potente mai prodotta da Kia, con la quale la casa coreana è pronta a debuttare tra le ammiraglie sportive, settore monopolizzato per lo più dall’elite dei costruttori tedeschi.

E’ il frutto di un programma ambizioso, iniziato cinque anni fa e conclusosi all’ultimo salone di Detroit, dove la Stinger è stata svelata al grande pubblico.

Il fascino orientale della carrozzeria, che fonde sapientemente linee muscolose ed eleganti, è merito del team coreano-americano-europeo guidato da Peter Schreyer, il designer che ha cambiato l’immagine Kia a partire dalla muso con l’adozione della mascherina tiger nose, a naso di tigre.

La Stinger ha dimensioni imponenti: i 483 cm di lunghezza ed il passo di 290 cm garantiscono una discreta abitabilità interna, e le sospensioni, McPherson all’anteriore e multi-link al posteriore, regolabili elettronicamente, rendono la vettura sfruttabile sia su strada sia su pista.

I motori che arriveranno in Italia sono due: un quattro cilindri 2.2 litri diesel da 202 cavalli e un sei cilindri a V 3.3 litri benzina biturbo da 370 cv in grado di portare la Stinger da 0-100 in 5 secondi circa. Entrambi i propulsori sono abbinabili alla trazione posteriore o integrale e disponibili con il nuovo cambio automatico a otto rapporti.

La Stinger, pensata come una gran turismo per i lunghi viaggi, ospita i suoi passeggeri in un raffinato salotto, con display a sfioramento da 8 pollici e impianto hi-fi con quindici altoparlanti. I prezzi sono ancora top secret, ma dalla casa coreana promettono che saranno aggressivi e non mancherà la garanzia di sette anni. I tedeschi sono avvertiti.

A Cura di:
Guarda la fotogallery