Novità
11/10/2019 - La scossa di Volvo
Tutte le Volvo hanno una versione green
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

“Fare auto per bene”, potrebbe essere questo lo slogan che spiega la missione di Volvo. Ormai da anni il marchio svedese si è messo dalla parte dell’ambiente, senza se e senza ma. Il che significa non solo progettare e costruire vetture rispettose del pianeta e dei nostri polmoni ma fare in modo che tutto nell’azienda abbia un’anima green. Non è un caso che Volvo possa vantare una fabbrica a zero impatto ambientale.

Naturalmente c’è tanto altro. Numerose sono le iniziative supportate dal marchio Volvo a favore dell’ambiente non ultima la campagna detta “Seabin”, che punta all’installazione di veri e propri cestini galleggianti, per quanto sofisticati, in grado di recuperare un grande volume di materiale plastico sciaguratamente riversato in mare.

Anche quello che Volvo meglio sa fare, l’automobile, diventa oggetto di una serie di promesse ambiziose. E qui di marinaio c’è poco, perché la casa svedese le promesse le ha sempre mantenute. Il 2019, per esempio, doveva essere l’anno dell’elettrificazione dell’intera gamma. Così è stato. Ogni modello ha la sua versione elettrificata. Volvo ha anche deciso di fare chiarezza sulle tipologie di elettrificazione, note come Mild Hybrid, Hybrid Plug-in, Ev, auto elettrica.

Mild Hybrid è un sistema che recupera l’energia in fase di frenata e con un modulo elettrico supporta il motore a combustione nelle partenze e nelle riprese. Questo consente fino al 15 per cento di taglio a carburante e CO2. Tutte le Volvo equipaggiate con questo sistema vengono identificate dalla lettera “B”.

L’ibrido Plug-in, o ricaricabile, invece, identifica l’abbinamento tra motore termico ed elettrico e in questo caso l’auto può muoversi per una cinquantina di km in elettrico puro perché le batterie si ricaricano collegandosi anche a una colonnina o alla rete domestica. Così consumi ed emissioni vengono drasticamente ridotti, fino al 75 per cento. Oggi ogni modello Volvo in gamma ha una versione ibrida ricaricabile e l’aggiornato T8 Twin Engine, che si trova sulle serie 90 e 60,  ora tocca i 420 cv di potenza, ha una nuova batteria e usa l’avanzata tecnologia di ricarica brake-by-wire, tecnologie che hanno consentito di aumentare l’autonomia in elettrico del 15 per cento. Tutte le Volvo ibride Plug-in vengono identificate con la lettera “T”.

La lettera “P”, infine, caratterizzerà le Volvo elettriche pure. La prima a sfoggiare la “P” sarà l’anno prossimo la XC40 che offrirà livelli di autonomia sorprendenti.

A Cura di: