Novità
24/04/2020 - L’elettrico Peugeot nella storia
Da VLV a e-208
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Tutti pensano che la mobilità elettrica sia storia recente. In realtà l’auto elettrica a batteria fu uno tra i primi tipi di automobile ad essere sperimentata e commercializzata. Il primato di questa invenzione va a Robert Anderson, imprenditore scozzese che tra il 1832 e il 1839 inventò la prima carrozza elettrica. Anche la Casa automobilistica Peugeot ha fatto la differenza in tal senso perché nel 1941 fu il primo marchio a commercializzare un veicolo elettrico: la VLV acronimo di Voiture Légère de Ville. Ed era proprio questo, un’automobile leggera per la città. Si trattava infatti di una mini-cabriolet progettata per due persone e adatta agli spostamenti brevi: garantiva infatti un’autonomia di circa 80 chilometri. Il motore era alimentato da 4 batterie da 12 volt per una velocità massima di 35 km/h. Ne furono vendute 377 unità, ma la produzione fu bloccata nel 1943.

La Casa del Leone riprese però gli studi dedicati alla mobilità elettrica verso gli anni Ottanta con le Peugeot 104 e Peugeot 205, fino ad arrivare, nel decennio successivo, alla Peugeot 106 elettrica, vera e propria vettura a zero emissioni commercializzata del 1995 al 2001.

Poi è stata la volta della Peugeot iOn che nelle forme arrotondate richiama parecchio, seppur in chiave contemporanea, l’antenata Vlv. Nata nel 2009 questa city car, sviluppata in collaborazione con Mitsubishi, è ancora in commercio e può essere ricaricata in un tempo che va dalle 6 alle 8 ore attraverso un sistema di rifornimento standard. Grazie alla tecnologia agli ioni di litio e all’ottimizzazione del recupero di energia in fase di frenata percorre fino a 150 chilometri.

Oggi Peugeot entra in una fase nuova. Facendo tesoro dell’esperienza acquisita nel passato abbraccia completamente questo nuovo tipo di mobilità procedendo verso la graduale elettrificazione della propria gamma. Con lo sviluppo della piattaforma multi-energia Cmp che permette di dar vita a modelli con propulsioni diverse, l’azienda francese ha prodotto le versioni a zero emissioni di due dei suoi modelli di punta, la Nuova e-208 e la Nuova Suv compatta e-2008.

La prima, eletta di recente Auto dell’Anno 2020, è la perfetta ambasciatrice della filosofia green della Casa del Leone. E-208 è una vettura eco sostenibile e rispettosa dell’ambiente spinta da un motore elettrico che eroga 136 cv e in grado di percorrere 340 chilometri con una ricarica completa. La e-2008 è invece il primo Suv 100% elettrico del marchio che garantisce la versatilità e le performance tipiche di uno Sport utility vehicle tradizionale, ma in questo caso eliminando rumori, vibrazioni, odori di combustione. Entrambe hanno la possibilità di circolare liberamente in zone a traffico limitato o durante i blocchi della circolazione per la riduzione dell’inquinamento. La e-208 costa da 34.800 euro, la e-2008 da 38.050, entrambe possono godere degli ecobonus.

 

A Cura di: