Novità
29/05/2020 - Mercedes riaccende i motori
Pronti a ripartire
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Inequivocabilmente pronti a ripartire. Il messaggio di Mercedes-Benz Italia è forte e chiaro. In una diretta dagli studi tv di Safe-Drive, dedicata ai giornalisti e agli esperti del settore, il presidente Radek Jelinek non ha dubbi su cosa fare nella Fase 2 della lotta al coronavirus. Ai nuovi clienti, gran parte dei quali sono professionisti o partite Iva, renderà meno oneroso il pagamento delle rate e dei canoni. E’ una prassi commerciale nota che in pratica consente di pagare la prima rata alcuni mesi dopo la consegna dell’auto, per esempio a gennaio del 2021; oppure per un certo periodo di tempo pagare rate di poche decine di euro per poi, una volta ritornati alla normalità, fare fronte a rate più dispendiose.

Ai concessionari, invece, l’azienda tedesca offre una consulenza sull’utilizzo proficuo dei dati derivati dalla multimedialità che ha consentito durante il lockdown di mantenere un dialogo aperto con i clienti, anche se le vendite via web si misurano con il contagocce. “D’altronde la scelta di una Mercedes rimane ancora fortemente emotiva e non può limitarsi alla vista di alcune immagini sullo schermo di un pc. Recarsi in concessionaria, sedersi sull’auto desiderata, toccarla e guidarla sono fasi decisive nel processo di acquisto”, fa notare il presidente Jelinek. Ma tutto cambia. Infatti da un’analisi Mercedes nel giro di cinque anni un cliente su quattro comprerà la sua Mercedes seduto alla scrivania dell’ufficio o dal salotto di casa.

L’emozione, insieme con la bellezza, la sicurezza, la tecnologia e l’autorevolezza, rimangono le carte vincenti della casa di Stoccarda coniugate alla capacità di interpretare i nuovi trend, spiega il presidente Jelinek. Nel 2020, l’anno che sdogana le auto elettrificate, continuerà il boom delle Suv, in particolare di categoria media. La fetta di questa tipologia di veicoli assume sempre più importanza nei bilanci Mercedes. Se nel 2006 la quota delle sport utility era di poco oltre il 5 per cento adesso supera il 35. Non sorprende allora che due Suv siano le testimonial dell’evento tv intitolato con l’hastag #Restartyourengine, riaccendi il tuo motore. Prezzo e dotazioni sono simili, ma a fare la differenza sono le dimensioni, lunghezza di 440 cm per la Gla contro i 460 della Glb. La nuova Gla, listino da 34.620 euro, cambia in modo radicale lasciando a bocca aperta chi si aspettava una sorta di profondo restyling, mentre invece l’auto ha nuove proporzioni, forme massicce e l’aspetto tipico da Suv. Oltre al cambio di stile, Gla si aggiorna anche a livello di contenuti e dotazioni. I motori per ora sono benzina, Diesel e, più avanti, anche ibridi. Tra le dotazioni spiccano l’hi-fi Surround Sound System, il pacchetto tecnico Offroad, l’integrazione degli smartphone, la seconda fila di sedili regolabile in senso longitudinale.

La Glb, listino da 35.390, è disponibile anche nella versione a sette posti. Quest’ultima eredita i sistemi di assistenza attiva alla guida dell’ammiraglia Classe S. Grazie a telecamere e radar migliorati, Glb è in grado di monitorare ostacoli fino a 500 metri davanti a sé, di guidare in semi autonomia riconoscendo curve e rotonde e modificando per affrontarle la velocità. Inoltre è dotata di assistenza attiva al cambio corsia e di sistema di assistenza al parcheggio. Alla Mercedes il viaggio continua…

 

A Cura di: