Novità
04/08/2015 - Mitsubishi Pajero Sport
Appassionati dell’offroad in fermento ma arriverà in Italia?
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

 

 

Mitsubishi svela le prime immagini della nuova Pajero Sport. La mitica offroad, che vanta un discreto numero di appassionati e clienti, condivide il pianale e alcuni elementi negli interni con il nuovo pick-up L200.

Il nuovo look è meno estremo rispetto a quello da fuoristrada dura e pura che caratterizzava i precedenti modelli e si avvicina maggiormente al design del SUV urbano, con forti i richiami stilistici al Mitsubishi Outlander. Il frontale “Dynamic Shield”  vede luci diurne a Led integrate alla calandra da inserti in alluminio cromati mentre il posteriore ha una forma più squadrata e regolare, con dei grandi fari verticali assottigliati verso l’esterno molto visibili che ricordano la Concept ginevrina GR-HEV del 2013.

Gli interni riprendono quelli del nuovo L200 ma sono meglio rifiniti, con tre file di sedili in pelle e sette posti, ha una plancia ordinata dominata dal grande schermo centrale, e situata in posizione alta che, con la trazione integrale evoluta Super-Select 4WD-II comprensiva di Hill Descent Control, ci ricorda sempre che siamo su una vera offroad. Numerosi anche i sistemi di ausilio alla guida come il rilevamento degli angoli ciechi Blind Spot Warning, la protezione contro le accelerate involontarie, il Multi Around Monitor ed il freno a mano elettrico.

La Mitsubishi Pajero Sport misura 4,78 metri con un passo di 2,8, e dovrebbe essere fornita del medesimo propulsore disponibile con la L200: il turbodiesel 2.4 litri MIVEC declinato in due range di potenza da 154 e 181 CV ma con trasmissione automatica a 8 rapporti dedicata a questo modello. Unico dato certo sono le emissioni di CO2 inferiori a 200 g/km e inferiori del 17% rispetto al modello uscente.

Inizialmente la sua commercializzazione avverrà in Thailandia e poi in altri 90 Paesi come l’Australia, Russia, Africa, Medio Oriente, Sud Est Asiatico e America Latina…in questo nutrito elenco non figura ancora l’arrivo in Europa.

 

 

A Cura di:
Guarda la fotogallery