Novità
06/03/2015 - Mondiale Rally Svezia
Volkswagen e Ogier si riconfermato al vertice
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
Dopo il Rally di Montecarlo anche al Rally di Svezia la Volkswagen si conferma la vettura da battere e Ogier il campione da rincorrere.

DUE SU DUE – Nel secondo appuntamento del Campionato del Mondo Sebastien Ogier ha si è aggiudicato la vittoria negli ultimi km dell’ultima prova, anche grazie a un piccolo errore del compagno di squadra VW Andreas Mikkelsen. Fino a quel momento il giovane Norvegese era riuscito a rintuzzare gli attacchi degli avversari anche quelli dell’altra giovane rivelazione delle ultime gare il rivale Thierry Neuville molto vicino al primo posto con la veloce Hyundai i20. Prima della prova conclusiva Ogier era solo terzo ma negli ultimi quindici km il campione in carica ha attaccato e non ha commesso errori scavalcando si Neville, sia Mikkelsen che ha perso oltre 20 secondi a causa di un innevamento a bordo strada. Per Mikkelsen il primo matchpoint per aggiudicarsi la prima vittoria in una gara mondiale è svanito ma ci sarà sicuramente la possibilità di riprovarci, specialmente quando Volkswagen potrà offrire anche alla sua terza guida una Polo evoluta come ad Ogier e Latvala.

VENTIQUATTRO SU VENTOTTO – Ogier ancora lui, sale così a 26 vittorie nel mondiale e con lui la Volkswagen allunga la sua striscia di affermazioni con 24 vittorie nelle 28 gare disputate dal giorno del debutto. Numeri importanti che possono spaventare e condizionale il proseguo del campionato 2015. La prossima gara è però completamente diversa. Si va in Messico, sulla terra compatta e in altura oltre i 2.500 metri sul livello del mare, dove i motori hanno un rendimento diverso e cambia lo stile di guida. Qui sarà interessante vedere se DS riuscirà a rispondere con Ostberg, quarto in Svezia, e con il nord irlandese Meeke, mentre ancora distante la Ford anche se con la vettura privata di Kubica ha dimostrato una discreta competitività.

IN ATTESA DELLA NUOVA HYUNDAI – Abbiamo lasciato per ultima la Hyundai o meglio Neville. Il 24 enne Belga ha dimostrato di essere il vero outsider di quest’anno. Il vicecampione del mondo 2013 sta crescendo e ora aspetta con impazienza la nuova Hyundai e qualche compagno altrettanto veloce. Se anche in questo caso il lavoro di sviluppo proseguirà in questa direzione non sarà impossibile rompere l’egemonia di VW.

In attesa della prossimo appuntamento a metà di marzo la classifica recita. Ogier conduce il Mondiale Piloti con 53 punti davanti al compagno di team Mikkelsen e a Neuville appaiati a 30. Latvala è quarto a 19. La Volkswagen è in testa al Mondiale Costruttori con 71 punti, 16 in più della Hyundai.

Rally di Svezia (3)
Rally di Svezia (2)

(Immagini VW)
A Cura di: