In Evidenza
09/07/2020 - Renault Koleos
Più la conosci...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Vi sono vetture che dopo una presa di contatto approfondita si fanno apprezzare, piacciono e lasciano una buona impressione. E poi ve ne sono altre che si fanno apprezzare, piacciono e fanno venir voglia di comprarle e sostituire la propria.  Se siete in cerca di spazio, comodità e praticità Renault Koleos si candida a stare in cima alle vostre preferenze.

Quella oggi in commercio, e che Safe-Drive ha avuto l’opportunità di provare per diversi giorni, è la seconda generazione di una vettura che all’esordio fece intravedere ottime potenzialità. Solo nel tempo però ha saputo trasformarsi, mantenere le promesse e diventare una vettura completa e matura.

L’estetica, che condivide molte soluzioni stilistiche con la sorellina Kadjar, gioca un ruolo importante e ingentilisce la massa piuttosto imponente della Suv francese che potremmo classificare di taglia medio- grande. Lunga 467 centimetri, alta 167 e larga 181, poggia sulla stessa piattaforma di Nissan X-Trail, la Cmf, che è anche quella di Talisman ed Espace.

Koleos è la vettura ideale per chi è alla ricerca di spazio, usufruendo al contempo di un ambiente elegante, rilassante e confortevole. Non è prevista una versione a sette posti, peccato. Quelli che ci sono, però, godono di uno spazio invidiabile. Non vi è angolo, area e superficie, anche la più piccola, che non sia studiata per facilitare la vita a bordo. Il bagagliaio è di quelli che invitano a farsi sfruttare fino all’ultimo centimetro, e sono tanti. Parte da 579 fino a 1.795 litri.

La motorizzazione dell’auto in prova, il 2 litri diesel Cdi da 190 cv, è piuttosto corposa ma non per questo Koleos vuole spacciare una sportività che non possiede. La coppia di 380 Nm e la cavalleria di quasi 200 unità sono notevoli, ma servono a muovere una massa di 1.850 kg e sempre all’insegna della guida rilassata.

Un gran bell’aiuto arriva dal cambio X-Tronic a variazione continua, che sostituisce quello a doppia frizione che troviamo sul resto della gamma. In condizioni di guida normali, la trasmissione funziona come un Cvt, premendo sull’acceleratore l’elettronica simula il funzionamento di un sette rapporti. I vantaggi si traducono in una ripresa vivace e nella fluidità della cambiata.

L’autostrada è il suo luogo naturale e non certo i percorsi più guidati, va però detto che il passo accorciato e le interessanti prestazioni permettono di appagare anche il piacere di stare al volante. Koleos copre la distanza da 0 a 100 km/h in 10,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 198 km/h.

Per riassumere, il quadro dato fin ora di Koleos è quello di una vettura piacevole nelle forme e pensata per offrire il massimo della comodità e dello spazio, una “salottiera” come è stata definita, ideale per affrontare lunghi viaggi con la famiglia. Ed ora viene il bello; roba da non credere ma le doti da fuoristrada di Koleos stupiscono non poco.

La Suv francese con trazione 4×4 (in gamma c’è anche la versione trazione anteriore) ha dimostrato di sapersela cavare in condizioni tutt’altro che banali. Il segreto sta nella possibilità di bloccare selettivamente la ripartizione della coppia, 50 e 50, tra i due assi. Ma non solo. Sfruttando Abs ed Esp, il sistema è in grado di frenare la ruota con minore aderenza e distribuire la coppia su quella con maggior presa al terreno. Insomma, incredibile a dirlo ma questo salotto viaggiante esce con eleganza anche da twist impegnativi. A questo punto si aspetterebbe anche il controllo della velocità in discesa, sempre più diffuso tra le automobili. Non è previsto, ma restano comunque stupefacenti le performances di Koleos fuori asfalto.

Va aggiunto poi che la tecnologia 4×4 non influisce più di tanto sui consumi che restano su valori ottimi, i dati di omologazione indicano 5,7 litri ogni 100 km nel ciclo misto.

Renault Koleos 2.0 Blue 190 CV nella versione Executive della prova di Safe-Drive costa 41.650 euro.

 

A Cura di: