Milano – L’Ippodromo San Siro di Milano ha fatto da cornice allo Speciale City Car, la prima rassegna monotematica del 2017 di Safe-Drive. In Italia le auto medio-piccole dominano il 40 per cento delle vendite. E forse non è un caso se il termine “utilitaria” è tutto italiano. Fu inserito per la prima volta in un vocabolario nel 1938, nel quale si definiva la “vettura utilitaria” come auto “di poco prezzo, di poco consumo e poco tassata”.

Safe-Drive ha deciso di raccontare cosa c’è di nuovo in queste vetture, nate per vivere tra marciapiedi e palazzoni, ma sempre più capaci di assicurare una crescente comodità negli spostamenti a medio raggio. Ne ha scelte sei, un poco diverse l’una dall’altra per dimensioni e potenza, a tre o cinque porte. Le auto impegnate nello speciale sono state: Citroën C3 1.2 PureTech 100 cv – Fiat Panda 1.2 City Cross 69 cv – Nissan Micra 0,9 litri 90 cv – Peugeot 208 3p Gt Line PureTech Turbo 110 – Renault Twingo Sce 69 cv Edc – Suzuki Ignis 1.2 Hybrid iTop 90 cv.

Lo Speciale City Car è stato realizzato con il supporto dei seguenti partner tecnici: Alcar Italia (cerchi), Bosch Italia (elettronica di bordo), Hankook Tire Italia (pneumatici), Diavolina (prodotti per il fuoco) e Rhiag Group (distribuzione e vendita ricambi auto).

Come sempre il mensile Automobilismo e il portale PitstopAdvisor pubblicheranno un ampio servizio a riguardo oltre all’intero reportage fotografico. Un ringraziamento speciale va all’Ippodromo San Siro di Milano che ha ospitato l’intera redazione durante le riprese.

A Cura di: