Pandino (CR) – Se vi trovate nel cuore della Lombardia in cerca di un’esperienza culturale, storica e culinaria, dirigendovi da Milano verso Cremona, potreste imbattervi nel comune di Pandino, un’allegra località di circa diecimila abitanti, circondata da distese verdi di granturco e lambita dal Fiume Tormo. Una cornice ideale per affrontare la tematica della mobilità sostenibile, l’argomento della seconda rassegna monotematica del 2019 realizzata da Safe-Drive all’ombra del Castello Visconteo.

Lo Speciale Mobilità 2.0 ha offerto una fotografia reale dell’attuale panorama automobilistico che si prepara a rispettare le nuove normative ambientali europee. L’obbiettivo che ogni marchio deve raggiungere entro il 2030 è quello di avere una media di emissioni di anidride carbonica inferiore ai 59 grammi per chilometro. Quali saranno le strategie impiegate? L’auto elettrica sarà la risoluzione di tutti i mali? Il settore automobilistico è un demone per l’ambiente? Safe-Drive cercherà di rispondere a tutte queste domande.

Le auto impegnate nello speciale sono state:

· CITROËN C1 1.0 BENZINA 72 CV

· DS DS3 CROSSBACK BLUEHDI100 SO CHIC

· FIAT PANDA EASYPOWER BENZINA/GPL

· KIA SPORTAGE MILD HYBRID

· MERCEDES-BENZ CLASSE E300 de EQ Power

· SUZUKI SWIFT 1.2 HYBRID 4WD

 

Lo Speciale Mobilità 2.0 è stato realizzato con il supporto dei seguenti partner tecnici: Alcar Italia (cerchi), Bosch Italia (elettronica di bordo), Hankook Tire Italia (pneumatici), Diavolina (prodotti per il fuoco) e Rhiag Group (distribuzione e vendita ricambi auto). Come sempre il mensile il portale PitstopAdvisor e da quest’anno anche il sito internet PneusNews pubblicheranno un ampio servizio a riguardo oltre all’intero reportage fotografico. Lo Speciale sarà inoltre visibile all’interno del magazine FuoriGiri della pagina motori de ilGiornale.it.