Novità
26/04/2017 - Suzuki Swift
La giapponese fa rima con sportività
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Rapido, svelto, veloce: sinonimi che in inglese si traducono in Swift, e che danno subito idea di quale sia la filosofia che caratterizza questo modello Suzuki. Nata nel lontano 1983, la cinque porte giapponese ha subito nel corso del tempo molte trasformazioni in termini di stile e di contenuti, riuscendo a conquistarsi sempre la propria fetta di mercato. Ne sono la prova i suoi 5,3 milioni di clienti in tutto il mondo. E ancora una volta a cambiare è lo stile, che adesso strizza l’occhio alla sportività.

La nuova Swift è, infatti, più bassa, più corta e muscolosa grazie ai passaruota allargati e sfoggia un’ampia calandra cromata che sormonta un paraurti affilato. Ad aumentare la percezione di qualità ci pensano i proiettori anteriori e posteriori a led e sette tinte diverse studiate per la carrozzeria, anche bi-color. Gli interni sono stati rivisitati in chiave sportiva e lo si capisce dal volante a fondo piatto e dalle sedute con fianchetti laterali molto contenitivi. Tutto è impostato per regalare un massimo piacere di guida: la consolle centrale da sette pollici è inclinata verso il guidatore e grazie allo schermo multifunzionale LCD si hanno sempre sotto controllo le prestazioni del veicolo.

La gamma motori si compone da un mille cc turbo benzina tre cilindri da 111 cavalli e da un 1200 da 90 cavalli al quale si può abbinare la trazione integrale. Le due motorizzazioni, disponibili anche in versione ibrida, si fanno apprezzare entrambe per un ottimo spunto in partenza, per un’ottima silenziosità di marcia e per una totale assenza di vibrazioni.

Swift propone nella sua versione base un allestimento ricco di optional che la rendono unica nel suo segmento e che le permettono un interessante prezzo di attacco pari a 13.990 euro.

A Cura di:
Guarda la fotogallery